top of page

Albergo "Casa dei Mestieri"

Se oggi entri nella hall dell'hotel, è come se avessi girato l'angolo nel tempo e fossi atterrato dritto nei ruggenti anni Venti. Piastrelle lucide gialle e viola adornano il grande camino, i pilastri, gli stipiti delle porte. Ma tutti gli sguardi sono catturati dai rilievi in ceramica delle quattro stagioni, incarnate da quattro dame nude in pose affascinanti. Incarnano le quattro stagioni, a cui un tempo l'hotel deve il suo nome. Nella stanza accanto, il glamour degli anni '20 sta svanendo, le ghirlande di gesso si stanno sgretolando dal soffitto e ai piani superiori la luce fioca filtra attraverso i vetri unti nelle stanze senza mobili. A molte porte mancano le maniglie e in un angolo una stufa in maiolica marrone scuro sogna giorni migliori.

L'Hotel Vier Jahreszeiten è stato costruito a metà del XIX secolo. Un tempo era un buon indirizzo per i viaggiatori di alto livello che arrivavano alla stazione di fronte. Negli anni '20 l'hotel ricevette un restyling art déco. Nel dopoguerra fu rilevato dalla Camera dei Mestieri e funse da luogo di incontro per gli artigiani della regione. Dopo la riunificazione, è stato nuovamente utilizzato per un breve periodo come albergo, ma ora è vuoto da 30 anni.

bottom of page