top of page

Abbandonato per strada in Alto Adige

​​Durante la nostra escursione attraverso la Val Passiria da San Leonardo a Moos, questa piccola ex centrale elettrica si trovava a lato del sentiero. "Polt-Kraftwerk" è scritto su un cartello davanti a una capanna di pietra. All'interno si potevano ancora vedere le macchine e gli interruttori della centrale elettrica di Gomion. Dal 1955 fino alla costruzione della piccola centrale elettrica "Langwies", qui veniva prodotta elettricità per alcuni piccoli paesi della Val Passiria.

Kleines Wasserkraftwerk im Passeier-Tal

Piccola centrale idroelettrica in Val Passiria

Sulla Plätzwiese nella Valle di Braies, di fronte al Dürrensteinhütte, si trova un edificio del forte austro-ungarico del periodo KuK, che si trova sull'ex confine imperiale con l'Italia e serviva per proteggere i racconti di Höhleinstein e Altpragser. Al tempo della prima guerra mondiale il forte era dotato di mitragliatrici, cannoni da campo e mortai da carro armato. Nel dopoguerra le murature molto danneggiate furono parzialmente restaurate. Plätzwiese è stata una zona molto contesa durante la prima guerra mondiale e la croce del ritorno a casa sullo Strudelkopf è stata eretta dai combattenti di prima linea della Val Pusteria per commemorare i compagni caduti di entrambe le guerre mondiali.

Sperrfort auf der Plätzwiesee

Forte di sbarramento sulla piazza Pragsertal a Pragsertal

Durante un'escursione da Moos al Passo Kreuzberg, abbiamo visto nelle rocce della Croda Rossa di Sesto le posizioni sviluppate del Vallo alpino italiano, che Mussolini aveva costruito fino al 1942 per paura di un attacco tedesco in tutto il nord Italia. Durante la discesa abbiamo anche superato un enorme bunker,  che probabilmente è stato scavato nella montagna per ospitare l'equipaggio. Purtroppo avevo solo un cellulare con me e le foto all'interno del bunker non sono uscite.

Italienischer Alpenwall am Kreuzberg

Parete alpina italiana al passo Kreuzberg

Kaiserjäger Stellung auf dem Helm

Durante un'escursione sul Monte Elmo in Alta Pusteria, ci siamo imbattuti in vecchiPosizioni dei Kaiserjäger austriacifuori da

 

dopo la prima guerra mondiale:

Le rovine di Castel Thurn sono le rovine di un castello in cima alla collina all'ingresso della Val di Casies sopra Monguelfo in Alto Adige.Il complesso fu costruito alla fine del XIII secolo dai signori di Monguelfo, proprio di fronteCastello Welspergdall'altra parte del Casies Bach. Nel XVI secolo il complesso fu ricostruito e ampliato. Il 15 maggio 1765 il castello cadde vittima di un incendio. Ancora oggi è di proprietà della famiglia Thun-Hohenstein-Welsperg. La salita è stata piuttosto faticosa e non ne vale davvero la pena. Le mura sono piuttosto fatiscenti, la torre non è accessibile. Molto più interessante è il castello di Welsperg di fronte, che è un bel museo gestito da volontari. Ma non è "perso"!

Burgruine Thurn

Rovine di Castel Thurn